Ei ragazzi💕 ecco il capitolo. Scusate per la lunghissima attesa🌸 spero vi piaccia 💘. CAPITOLO 27 p3 Emma’s pov* Entrai a casa mia e trovai Bea e Stefania che mi corsero incontro saltandomi addosso. ‘È arrivato il grande giorno’- urlarono Scoppiai a ridere mentre loro mi afferrarono trascinandomi fuori dalla porta. ‘Andiamo a festeggiare la nostra serata tra donne’- disse Bea ‘Sii’- dissi Uscimmo e una volta arrivate in un pub per l’aperitivo ci sedemmo, molti ragazzi si avvicinarono e ci provarono un sacco con Stefania. Sfuggì a tutte una risata in quel momento. ‘Stefania ma come ti guardano!’- esclamai ‘Nessuno di loro però mi guarda come Lorenzo guarda te. Quando capirai che lui è innamorato di te?’- chiese ‘Le dico la stessa cosa ogni giorno’- affermò Bea sospirando ‘È che non so’- iniziai ‘Non devi sapere tutto nella vita Emma. Non sai com’è successo, l’unica cosa che conta è che lui ha occhi solo per te’- disse Bea ‘E la scenata di ieri sera ne è la prova’- aggiunse Stefania mi guardò senza capire e Bea le raccontò tutto. La serata era perfetta e le cose andavano alla grande fino a quando un messaggio mi riportò alla realtà facendomi sentire male. Da Riccardo: Ei Emma.. Ti volevo dire che sono a Bologna, mi farebbe piacere vederti. So che non ci credi, ma mi manchi. Iniziai a tossire e i miei occhi cominciarono a pizzicare, strozzai un singhiozzo in gola. E ovviamente Bea se ne accorse subito che c’era qualcosa che non andava. ‘Chi ti ha scritto?’- chiese Non risposi, non ero capace di parlare, avevo solo paura. Immagini dei suoi pugni e i suoi insulti contro di me invasero la mia mente mentre cercai di scacciarli via il più possibile. ‘Dillo a Lorenzo’- disse Bea ‘No non è una buona idea’- affermai ‘O lo fai tu o lo faccio io. Scegli’- disse mettendomi alle strette ‘Lo faccio io’- dissi Uscii dalla discoteca, era l’una di notte ed ero già davanti a casa di Lorenzo, mi sentivo così vulnerabile, non avevo la forza di vederlo e di dirgli tutto, ma poi ricordai la minaccia di Bea. Messaggio a Lorenzo: ‘Sei sveglio?’ ‘Si tutto bene Emma? Dove sei? È successo qualcosa?’- ‘Sono sotto casa tua’- digitai Continua sotto 💕👇

Ei ragazzi💕 ecco il capitolo. Scusate per la lunghissima attesa🌸 spero vi piaccia 💘. CAPITOLO 27 p3 Emmas pov* Entrai a casa mia e trovai Bea e Stefania che mi corsero incontro saltandomi addosso. È arrivato il grande giorno  urlarono Scoppiai a ridere mentre loro mi afferrarono trascinandomi fuori dalla porta. Andiamo a festeggiare la nostra serata tra donne  disse Bea Sii  dissi Uscimmo e una volta arrivate in un pub per laperitivo ci sedemmo, molti ragazzi si avvicinarono e ci provarono un sacco con Stefania. Sfuggì a tutte una risata in quel momento. Stefania ma come ti guardano!  esclamai Nessuno di loro però mi guarda come Lorenzo guarda te. Quando capirai che lui è innamorato di te?  chiese Le dico la stessa cosa ogni giorno  affermò Bea sospirando È che non so  iniziai Non devi sapere tutto nella vita Emma. Non sai comè successo, lunica cosa che conta è che lui ha occhi solo per te  disse Bea E la scenata di ieri sera ne è la prova  aggiunse Stefania mi guardò senza capire e Bea le raccontò tutto. La serata era perfetta e le cose andavano alla grande fino a quando un messaggio mi riportò alla realtà facendomi sentire male. Da Riccardo: Ei Emma.. Ti volevo dire che sono a Bologna, mi farebbe piacere vederti. So che non ci credi, ma mi manchi. Iniziai a tossire e i miei occhi cominciarono a pizzicare, strozzai un singhiozzo in gola. E ovviamente Bea se ne accorse subito che cera qualcosa che non andava. Chi ti ha scritto?  chiese Non risposi, non ero capace di parlare, avevo solo paura. Immagini dei suoi pugni e i suoi insulti contro di me invasero la mia mente mentre cercai di scacciarli via il più possibile. Dillo a Lorenzo  disse Bea No non è una buona idea  affermai O lo fai tu o lo faccio io. Scegli  disse mettendomi alle strette Lo faccio io  dissi Uscii dalla discoteca, era luna di notte ed ero già davanti a casa di Lorenzo, mi sentivo così vulnerabile, non avevo la forza di vederlo e di dirgli tutto, ma poi ricordai la minaccia di Bea. Messaggio a Lorenzo: Sei sveglio? Si tutto bene Emma? Dove sei? È successo qualcosa?  Sono sotto casa tua  digitai Continua sotto 💕👇

Foto #xf8 di madhelorenzo su Instagram: Ei ragazzi💕 ecco il capitolo. Scusate per la lunghissima attesa🌸 spero vi piaccia 💘. CAPITOLO 27 p3
Emma’s pov*
Entrai a casa mia e trovai Bea e Stefania che mi corsero incontro saltandomi addosso. ‘È arrivato il grande giorno’- urlarono

Scoppiai a ridere mentre loro mi afferrarono trascinandomi fuori dalla porta. ‘Andiamo a festeggiare la nostra serata tra donne’- disse Bea
‘Sii’- dissi
Uscimmo e una volta arrivate in un pub per l’aperitivo ci sedemmo, molti ragazzi si avvicinarono e ci provarono un sacco con Stefania. Sfuggì a tutte una risata in quel momento. ‘Stefania ma come ti guardano!’- esclamai
‘Nessuno di loro però mi guarda come Lorenzo guarda te. Quando capirai che lui è innamorato di te?’- chiese ‘Le dico la stessa cosa ogni giorno’- affermò Bea sospirando ‘È che non so’- iniziai

‘Non devi sapere tutto nella vita Emma. Non sai com’è successo, l’unica cosa che conta è che lui ha occhi solo per te’- disse Bea
‘E la scenata di ieri sera ne è la prova’- aggiunse
Stefania mi guardò senza capire e Bea le raccontò tutto.
La serata era perfetta e le cose andavano alla grande fino a quando un messaggio mi riportò alla realtà facendomi sentire male.

Da Riccardo: Ei Emma.. Ti volevo dire che sono a Bologna, mi farebbe piacere vederti. So che non ci credi, ma mi manchi.
Iniziai a tossire e i miei occhi cominciarono a pizzicare, strozzai un singhiozzo in gola. E ovviamente Bea se ne accorse subito che c’era qualcosa che non andava. ‘Chi ti ha scritto?’- chiese

Non risposi, non ero capace di parlare, avevo solo paura. Immagini dei suoi pugni e i suoi insulti contro di me invasero la mia mente mentre cercai di scacciarli via il più possibile. ‘Dillo a Lorenzo’- disse Bea
‘No non è una buona idea’- affermai
‘O lo fai tu o lo faccio io. Scegli’- disse mettendomi alle strette
‘Lo faccio io’- dissi
Uscii dalla discoteca, era l’una di notte ed ero già davanti a casa di Lorenzo, mi sentivo così vulnerabile, non avevo la forza di vederlo e di dirgli tutto, ma poi ricordai la minaccia di Bea.
Messaggio a Lorenzo:
‘Sei sveglio?’ ‘Si tutto bene Emma? Dove sei? È successo qualcosa?’- ‘Sono sotto casa tua’- digitai

Continua sotto 💕👇

Precedente X FACTOR 9 / News: tutto pronto per le audizioni all Unipol Arena di ... - Il Sussidiario.net Successivo Live 🎈 #work #produzioniartistiche #saturday #mariogarrucciu #xfactor #XF8