Buongiorno ragazzi💕 Scusate davvero per aver postato così tardi questo capitolo, ma sono felice di annunciarvi che l’ho scritto insieme a Beatrice💕. Sapete ha passato un momento difficile e sono contenta che abbia ripreso a scrivere questa ff con me, anche perché era stata sua l’idea🌸 . Comunque adesso vi lascio al capitolo. CAPITOLO 28 Emma’s pov* Mi svegliai sentendo qualcosa di ruvido sul mio viso e notai che era Lorenzo che mi stava sfregando il volto con la sua barba. ‘Che risveglio dolce’- gli dissi girandomi a pancia in giù ‘Ho provato con i baci ma non ha funzionato ‘- affermò ‘Uff. Che ore sono?’- chiesi ‘Le 10.38 ‘- rispose stendendosi accanto a me per baciarmi. Mi lamentai ancora un po’ ma alla fine decisi di alzarmi. Andai in bagno dove mi lavai e quando tornai in salotto notai che Lorenzo aveva preparato la colazione. La cucina era un campo di battaglia, infatti l’impasto dei pancakes era ovunque, e la cosa mi fece ridere profondamente mentre lui mi guardava malissimo. ‘Ti è esplosa una bomba nella cucina?’- chiesi ‘AHAHAHA come sei tenera ‘- disse Scoppiai di nuovo a ridere e lui si avvicinò a me baciandomi. ‘Il tuo ragazzo ti prepara i pancakes e tu che gli dici? Scoppi a ridere’- affermò mettendo un finto broncio ‘No gli dico che lo amo’- risposi dandogli un bacio sulla guancia Vidi un sorriso fare posto sul suo viso e infine si piegò nuovamente per baciarmi. ‘Ti amo anche io Emma, non scordarlo mai’- sussurrò Arrossii notevolmente e intanto lo potevo sentire ridere, era incredibile come ogni volta che mi diceva qualcosa di tenero mi faceva diventare paonazza, e lui ovviamente era contento. Mi baciò di nuovo, e deve essere durato molto visto che non mi accorsi nemmeno che nel salotto c’erano Madh e Beatrice mano nella mano che ci guardavano a bocca aperta Si schiarirono entrambi la gola e io arrossii notevolmente mentre cercavo di nascondere il mio viso nel petto di Lorenzo. ‘Esigo delle spiegazioni’- affermò la mia migliore amica Alzai lo sguardo verso Lorenzo che invece non sembrava essere particolarmente in imbarazzo. ‘Già anche io amico’- si unì Madh CONTINUA SOTTO💕

Buongiorno ragazzi💕 Scusate davvero per aver postato così tardi questo capitolo, ma sono felice di annunciarvi che lho scritto insieme a Beatrice💕. Sapete ha passato un momento difficile e sono contenta che abbia ripreso a scrivere questa ff con me, anche perché era stata sua lidea🌸 . Comunque adesso vi lascio al capitolo. CAPITOLO 28 Emmas pov* Mi svegliai sentendo qualcosa di ruvido sul mio viso e notai che era Lorenzo che mi stava sfregando il volto con la sua barba. Che risveglio dolce  gli dissi girandomi a pancia in giù Ho provato con i baci ma non ha funzionato   affermò Uff. Che ore sono?  chiesi Le 10.38   rispose stendendosi accanto a me per baciarmi. Mi lamentai ancora un po ma alla fine decisi di alzarmi. Andai in bagno dove mi lavai e quando tornai in salotto notai che Lorenzo aveva preparato la colazione. La cucina era un campo di battaglia, infatti limpasto dei pancakes era ovunque, e la cosa mi fece ridere profondamente mentre lui mi guardava malissimo. Ti è esplosa una bomba nella cucina?  chiesi AHAHAHA come sei tenera   disse Scoppiai di nuovo a ridere e lui si avvicinò a me baciandomi. Il tuo ragazzo ti prepara i pancakes e tu che gli dici? Scoppi a ridere  affermò mettendo un finto broncio No gli dico che lo amo  risposi dandogli un bacio sulla guancia Vidi un sorriso fare posto sul suo viso e infine si piegò nuovamente per baciarmi. Ti amo anche io Emma, non scordarlo mai  sussurrò Arrossii notevolmente e intanto lo potevo sentire ridere, era incredibile come ogni volta che mi diceva qualcosa di tenero mi faceva diventare paonazza, e lui ovviamente era contento. Mi baciò di nuovo, e deve essere durato molto visto che non mi accorsi nemmeno che nel salotto cerano Madh e Beatrice mano nella mano che ci guardavano a bocca aperta Si schiarirono entrambi la gola e io arrossii notevolmente mentre cercavo di nascondere il mio viso nel petto di Lorenzo. Esigo delle spiegazioni  affermò la mia migliore amica Alzai lo sguardo verso Lorenzo che invece non sembrava essere particolarmente in imbarazzo. Già anche io amico  si unì Madh CONTINUA SOTTO💕

Foto #xf8 di madhelorenzo su Instagram: Buongiorno ragazzi💕
Scusate davvero per aver postato così tardi questo capitolo, ma sono felice di annunciarvi che l’ho scritto insieme a Beatrice💕. Sapete ha passato un momento difficile e sono contenta che abbia ripreso a scrivere questa ff con me, anche perché era stata sua l’idea🌸 .
Comunque adesso vi lascio al capitolo.
CAPITOLO 28
Emma’s pov*
Mi svegliai sentendo qualcosa di ruvido sul mio viso e notai che era Lorenzo che mi stava sfregando il volto con la sua barba. ‘Che risveglio dolce’- gli dissi girandomi a pancia in giù ‘Ho provato con i baci ma non ha funzionato ‘- affermò ‘Uff. Che ore sono?’- chiesi
‘Le 10.38 ‘- rispose stendendosi accanto a me per baciarmi.
Mi lamentai ancora un po’ ma alla fine decisi di alzarmi. Andai in bagno dove mi lavai e quando tornai in salotto notai che Lorenzo aveva preparato la colazione.
La cucina era un campo di battaglia, infatti l’impasto dei pancakes era ovunque, e la cosa mi fece ridere profondamente mentre lui mi guardava malissimo. ‘Ti è esplosa una bomba nella cucina?’- chiesi
‘AHAHAHA come sei tenera ‘- disse
Scoppiai di nuovo a ridere e lui si avvicinò a me baciandomi. ‘Il tuo ragazzo ti prepara i pancakes e tu che gli dici? Scoppi a ridere’- affermò mettendo un finto broncio ‘No gli dico che lo amo’- risposi dandogli un bacio sulla guancia

Vidi un sorriso fare posto sul suo viso e infine si piegò nuovamente per baciarmi. ‘Ti amo anche io Emma, non scordarlo mai’- sussurrò
Arrossii notevolmente e intanto lo potevo sentire ridere, era incredibile come ogni volta che mi diceva qualcosa di tenero mi faceva diventare paonazza, e lui ovviamente era contento.
Mi baciò di nuovo, e deve essere durato molto visto che non mi accorsi nemmeno che nel salotto c’erano Madh e Beatrice mano nella mano che ci guardavano a bocca aperta

Si schiarirono entrambi la gola e io arrossii notevolmente mentre cercavo di nascondere il mio viso nel petto di Lorenzo. ‘Esigo delle spiegazioni’- affermò la mia migliore amica
Alzai lo sguardo verso Lorenzo che invece non sembrava essere particolarmente in imbarazzo. ‘Già anche io amico’- si unì Madh
CONTINUA SOTTO💕

Social Tag: quando sono felice